Corte di Cassazione: indebito utilizzo di carta di credito, nessun reato in caso di autorizzazione del titolare e di uso nel suo esclusivo interesse

La Corte di Cassazione, Sez. II, con la sentenza n° 18609 del 12 maggio 2021, si è pronunciata in tema di indebito utilizzo di carte di credito e di pagamento ai sensi dell’art. 493 ter c.p., con riferimento all’applicabilità o meno della scriminante del consenso dell’avente diritto.

Leggere di più

Corte di Cassazione: D.Lgs 231/2001, in caso di infortuni sul lavoro la responsabilità dell’impresa non è desumibile automaticamente dall’omessa adozione della misura di prevenzione dovuta

La Corte di Cassazione, Sez. IV, con la sentenza n° 22256 dell’8 giugno 2021, si è pronunciata in tema di responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/2001, con specifico riferimento requisito dell’ ”interesse” e del “vantaggio” in caso di reati colposi in violazione della normativa antinfortunistica.

Leggere di più

Corte di Cassazione: infortuni sul lavoro, l’affidamento dei lavori in appalto non esclude automaticamente la responsabilità del datore di lavoro

La Corte di Cassazione, Sez. IV, con la sentenza n° 7913 del 1 marzo 2021, si è pronunciata in tema di responsabilità penale del datore di lavoro in caso di infortuni sul lavoro nell’ipotesi di affidamento dei lavori in appalto.

Leggere di più

Corte di Cassazione: abuso d’ufficio, l’elemento del dolo intenzionale non va inteso quale dolo esclusivo ed unico

La Corte di Cassazione, Sez. II, con la sentenza n° 20789 del 25 maggio 2021, si è pronunciata in tema di abuso d’ufficio ex art. 323 c.p., con specifico riferimento all’accertamento dell’elemento psicologico.

Leggere di più

Corte di Cassazione: diffamazione, imputato condannato nel caso di invio di una e-mail, dal contenuto offensivo, destinata sia all’offeso sia ad altre persone

La Corte di Cassazione, Sezione V, con la sentenza n° 13252 dell’8 aprile 2021, si è pronunciata in materia di reato di diffamazione, con specifico riferimento all’ipotesi di invio di una e-mail, dal contenuto offensivo, destinata sia all’offeso sia ad altre persone.

Leggere di più

Corte di Cassazione: D.Lgs. 231/2001, l’ente non appellante non ha un autonomo diritto a proporre ricorso per cassazione

La Corte di Cassazione, Sezione IV, con la sentenza n° 11688 del 29 marzo 2021, si è pronunciata in tema di operatività del principio di estensione dell’impugnazione nel caso in cui l’ente non abbia appellato la sentenza di primo grado.

Leggere di più

Corte di Cassazione: stalking, il reiterato invio di mail contenenti insulti e minacce costituisce reato

La Corte di Cassazione, Sezione V, con la sentenza n° 1223 del 13 gennaio 2021, si è pronunciata in tema di atti persecutori (c.d. stalking), reato previsto e punito dall’art. 612 bis c.p.

Leggere di più

Corte di Cassazione: reati contro il patrimonio, la recidiva qualificata determina procedibilità d’ufficio

La Corte di Cassazione, Sezioni Unite, con la sentenza n° 3585 del 29 gennaio 2021, si è pronunciata sulla natura giuridica della recidiva qualificata, con specifico riferimento ai casi di procedibilità d’ufficio previsti dall’art. 649 bis c.p.

Leggere di più

Corte di Cassazione: sostanze stupefacenti, esclusa la punibilità per la coltivazione di 11 piantine di canapa nella propria abitazione

La Corte di Cassazione, Sezione VI, con la sentenza n° 6599 del 19 febbraio 2021, si è pronunciata in tema di coltivazione di sostanze stupefacenti (canapa) effettuata all’interno di una privata abitazione.

Leggere di più

Corte di Cassazione: D.Lgs. 231/2001, la prescrizione dell’illecito amministrativo è interrotta dalla mera emissione della richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dell’Ente (e non dalla sua notifica)

La Corte di Cassazione, Sezione II, con la sentenza n° 37381 del 23 dicembre 2020, si è pronunciata in materia di responsabilità amministrativa degli Enti ex D.Lgs. 231/2001, soffermandosi sull’individuazione del momento interruttivo della prescrizione dell’illecito amministrativo dipendete da reato.

Leggere di più